TEATRO7 SOLIDARIETA’ ONLUS






TEATRO7 SOLIDARIETÀ ONLUS

Sono ormai 12 anni che il Teatro7 si dedica alla solidarietà portando avanti diversi progetti di sostegno socio-culturale.

In primis un progetto di adozioni a distanza T7 Missione Mozambico, una struttura che collabora con i Missionari dell’Ordine dei servi di Maria allo sviluppo della Missione del Cenacolo di Xai Xai.

Ma ci sono molti altri enti ed associazioni che sosteniamo attraverso il nostro operato. Riteniamo infatti che attraverso il mezzo teatrale si possa essere utili sia per l’informazione e l’educazione in merito ai problemi sociali, sia per sostenere fattivamente i più bisognosi. Crediamo molto nello scambio delle esperienze e dei servizi e in quest’ottica ci piace mettere a disposizione i nostri spettacoli ed il nostro spazio per sensibilizzare il pubblico e per raccogliere i fondi.

Le specifiche finalità della nostra associazione sono:

  • fornire aiuti economici ed umanitari ai poveri, agli anziani, agli invalidi ed ai minori di paesi disagiati nel mondo;
  • sviluppare un progetto di sostegno-adozione a distanza, in paesi in via di sviluppo, con particolare attenzione alla tutela dei diritti civili;
  • favorire, in ogni modo, le possibilità di studio dei minori dei paesi in via di sviluppo, direttamente presso il loro luogo d’origine;
  • raccogliere fondi mediante spettacoli ed altre iniziative per organizzare interventi di sostegno a distanza (acquisto di macchinari, costruzione di scuole, centri di assistenza sanitaria, pozzi, ecc.) che nascano da esigenze reali in loco e che diano l’opportunità a chi viene aiutato di acquisire nuove capacità, abilità ed autonomia, coinvolgendo le comunità locali;
  • promuovere la cultura e l’arte, attraverso il mezzo teatrale e contestualmente educare i giovani al concetto di “spettacolo-solidarietà”; in particolare coinvolgere i giovani artisti in progetti socialmente utili.
  • collaborare con le associazioni e le istituzioni benefiche che perseguono i nostri stessi scopi.

Una bella novità è che dallo scorso anno le nostre madrine ed i nostri padrini sono diventati titolari della CARD DEL SOSTENITORE A DISTANZA, riconoscimento di Roma Capitale (Assessorato alle Politiche Sociali) e di ForumSaD (Forum del Sostegno a Distanza) a tutti coloro che vantano un sostegno attivo da almeno 3 anni, che dà diritto a sconti presso alcuni musei, teatri, luoghi di cultura ed esercizi commerciali.

Le coordinate bancarie per le vostre donazioni sono:
ASSOCIAZIONE TEATRO 7 SOLIDARIETA’ ONLUS
UNICREDIT BANCA
AG. Piazza Lecce (RM)
IBAN: IT 75 R 02008 05212 000010976798

INFO SULLA DETRAIBILITA’

L’Associazione Teatro 7 Solidarietà è una ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale), pertanto ogni donazione a suo favore è DETRAIBILE DALL’IMPOSTA (per le persone fisiche ) O DEDUCIBILE DAL REDDITO D’IMPRESA ai sensi dell’art. 13 del D.L. 4.12.97 n. 460;
in alternativa ogni donazione, a determinate condizioni, è DEDUCIBILE DAL REDDITO COMPLESSIVO (sia per le persone fisiche che per i soggetti ires ) ai sensi dell’art. 14 della legge 80/2005.

Sgravi fiscali per le donazioni alle Onlus
Con la conversione in legge (L. 80/2005) dell’art. 14 del decreto 35/2005 “l’Italia si avvicina ai Paesi occidentali più evoluti, premiando chi offre il suo denaro alle Onlus attraverso una maggiore defiscalizzazione delle donazioni stesse” (così la senatrice Susanna Agnelli dalle colonne de Il Sole 24 Ore).
Il meccanismo è duplice: il donatore non paga più le imposte sulle somme donate, quindi ha maggiore disponibilità economica; le donazioni, d’altro canto, aumentano le risorse delle organizzazioni non profit, che avranno conseguentemente meno bisogno del sostegno pubblico.
Con la circolare n. 39/E, diramata il 19 agosto scorso dall’Agenzia delle Entrate, è stato definito in modo puntuale il meccanismo di deduzione.

Gli attori della donazione
Possono ottenere lo sconto fiscale le persone fisiche soggette all’Irpef e gli enti soggetti all’Ires.
Tra i possibili destinatari delle offerte vi sono le Onlus (acronimo che sta per Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale): la L’Associazione Teatro 7 Solidarietà ha per l’appunto questa forma giuridica.

Limiti
La legge prevede un doppio limite: “le donazioni sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui“. Vale ovviamente il minore tra i due valori.

Modalità
L’offerta deducibile può essere in denaro o in natura.
La deducibilità della donazione di beni, per i privati, è una assoluta novità. Tra l’altro questo richiede che si attribuisca un valore ai beni donati e la Circolare stabilisce le modalità con cui effettuare la valutazione.
In caso di donazione in denaro, l’Agenzia delle Entrate prevede che, in analogia a quanto accade per la generalità delle erogazioni liberali a favore di Onlus, la transazione debba avvenire tramite banca, ufficio postale, carte di credito, di debito o prepagate, assegni bancari e circolari. In pratica viene esclusa la possibilità di effettuare una donazione in contanti.
Oltre ad una serie di adempimenti contabili obbligatori, l’associazione che riceve la donazione rilascia una ricevuta attestante la donazione e con l’indicazione degli estremi della norma di riferimento per agevolare il donante in occasione della dichiarazione dei redditi.

Vecchie e nuove regole a confronto
Va precisato che la nuova previsione del “più dai meno versi”  non sostituisce le precedenti agevolazioni già esistenti per le liberalità a favore delle Onlus, ma si affianca ad esse, senza però che vi sia la possibilità di cumulare i due benefici.
Dunque, alla medesima fattispecie di donazione, sono applicabili differenti norme di agevolazione.
Quella prevista dal Testo Unico delle Imposte sui Redditi (derivante dall’art. 13 del dl. n. 460/97 ) consiste in una detrazione di imposta del 19% dell’importo versato, sino ad un massimo di 2.065,83 euro (i vecchi 4 milioni di lire) per le persone fisiche; mentre le imprese (imprenditori individuali, snc, spa, srl ecc.) possono dedurre dal reddito d’impresa un importo non superiore a 2.65,83 o il 2 % del reddito dichiarato. La norma invece relativa al DL n. 35 del 2005 prevede invece, come detto, sempre una deduzione sull’imponibile.

Deduzione o detrazione?
La scelta del tipo di agevolazione da applicare in sede di dichiarazione dei redditi (detrazione, con conseguente riduzione dell’imposta da pagare, ovvero deduzione, con effetto di abbattimento dell’imponibile su cui l’imposta viene calcolata) spetta al contribuente: il confronto e la valutazione di convenienza sull’agevolazione da applicare va infatti necessariamente svolto non in astratto, ma tenendo conto della situazione individuale.
Ora c’è un modo in più per sostenere le nostre attività e per darci maggiore libertà: quello di decidere una donazione a favore della nostra associazione. L’Associazione Teatro 7 Solidarietà ha bisogno dell’aiuto di tutti e in questo caso anche il Fisco ci dà una mano: ricordiamocene.

Lettere dalla missione
Bilancio

Atto costitutivo e Statuto
5 per mille
Altre attività (link da attivare)

ATTIVITÀ 2013

Grazie agli spettacoli di fine anno dei nostri Laboratori Teatrali, siamo riusciti a raccogliere, per le nostre iniziative di solidarietà, 13.600 euro (cifra record per le donazioni dei saggi Lab7): una quota andrà a finanziare il “Centro di sostegno educativo per i giovani” della nostra missione del Cenaculo in Mozambico ed un’altra quota sarà impegnata per far partire un progetto di “MicroCredito sociale”.
Nella serata di sabato 7 settembre “NAPOLI NEL CUORE: un viaggio nella Napoli più autentica in ricordo di Mario Finamore”, abbiamo raccolto 900,00 euro, devoluti per l’acquisto di un defibrillatore per il liceo Garibaldi di Napoli; se vuoi contribuire anche tu fai un versamento con la causale “Napoli nel cuore” alla Onlus del Teatro Sette. Questo l’IBAN: IT 75 R 02008 05212 00001097679.
Info sulla serata:
http://www.nightcity.it/napolinelcuore/default.asp?id=1

ATTIVITÀ 2012

Grazie agli spettacoli di fine anno dei nostri Laboratori Teatrali, siamo riusciti a raccogliere, per le nostre iniziative di solidarietà, 12.000 euro. 6.000 sono già stati inviati in Mozambico, attraverso la nostra Associazione Teatro7 Solidarietà Onlus, per sostenere la “nostra” Missione a XaiXai . 6.000 saranno invece devoluti per un aiuto concreto nelle zone terremotate dell’Emilia. Il nostro ringraziamento va agli allievi, ai docenti e, ovviamente, al pubblico che ha reso possibile queste donazioni attraverso il pagamento del biglietto di ingresso.
Attraverso lo spettacolo “C’eravamo troppo amati” con Michele La Ginestra, in scena al Teatro Golden, abbiamo sostenuto le seguenti associazioni ed onlus per un totale di circa 15.000 euro: SPES CONTRA SPEM, GUARDA LONTANO ONLUS, FONDAZIONE PANETTI, IO DOMANI, SBS PER IL SOCIALE ONLUS, FILO ONLUS-SPECIAL OLIMPICS, SONG-TAABA ONLUS, L.I.C.E. ONLUS (Lega Italiana Contro l’Epilessia), ARCA DI ZIO BENNY ONLUS, A.M.R.E.I. (Associazione Malattie Reumatiche Infantili) e la I.C.O.M.M. (Insieme Contro le Malattie del Motoneurone).

ATTIVITÀ 2011

Grazie a diverse produzioni del Teatro7, tra le quali “Mediano di Spinta” e “A ruota libera” con Michele La Ginestra, agli spettacoli di fine anno dei nostri Laboratori Teatrali e alla vendita del libro “Mediano di Spinta”, siamo riusciti a raccogliere una somma pari a 18.185 euro; con questa somma abbiamo sostenuto: FONDAZIONE RAVA “Progetto scuola ad Haiti”, l’ASS. BAMBINI DI NASSIRIYA ONLUS, l’ASS. AMICI DI CHIARA CASTELLANI e all’ASS. SONG-TAABA ONLUS, (con due diversi progetti, nella Repubblica Democratica del Congo), oltre alla nostra Missione di Suor Alda in Mozambico.

ATTIVITÀ 2010

Con i fondi raccolti attraverso gli spettacoli dei LAB7 in scena ed attraverso parte degli incassi provenienti da alcune nostre produzioni, abbiamo sostenuto le seguenti associazioni: SPES CONTRA SPEM, FONDAZIONE RAVA N.P.H. ITALIA ONLUS (Emergenza Terremoto ad Haiti), IO DOMANI (Oncologia Pediatrica in Africa), COMUNITA’ di SANT’EGIDIO, per un totale di 10.687 euro.
Con le offerte raccolte attraverso la vendita del dvd del film Cercasi Giulia disperatamente di Fabrizio Finamore, abbiamo raccolto la somma di 800 euro devoluta direttamente a Suor Alda per il mantenimento della missione del Cenacolo di XaiXai.
Con lo spettacolo “Paspartù” abbiamo raccolto una cifra pari a 2,000 euro e sensibilizzato più di 2.000 persone intervenute a vedere lo spettacolo.

ATTIVITÀ 2008-2009

Con la rassegna di spettacoli dei Laboratori Teatrali  “Siamo Parole” abbiamo raccolto una cifra pari a 6.080 euro.
Con gli spettacoli “Paspartù”“Il mistero del calzino bucato” (in collaborazione con il Rotary Club in favore dell’ASS. L’ARCA DI ZIO BENNY ONLUS) ed il Concerto del “Coro Sursum Corda” abbiamo raccolto più di 7.340 euro.
Abbiamo inoltre devoluto ai Terremotati di Alba Adriatica la somma di 1.000 euro attraverso l’Unione Regionale Agis.

ATTIVITÀ 2007-2008

Attraverso parte degli incassi degli spettacoli in cartellone e grazie ai proventi dei saggi dei Laboratori Teatrali siamo riusciti a raccogliere una somma pari a circa 18.700 euro, dei quali 2.400 sono stati donati alla CROCE ROSSA ITALIANA, mentre la somma restante è stata interamente devoluta alla Missione del Cenacolo di Xai Xai  in Mozambico.

ATTIVITÀ 2006-2007

Grazie agli incassi della vendita della raccolta di poesie “Coraggio di Sole 3”, a parte degli incassi degli spettacoli in cartellone e agli incassi dei saggi dei Laboratori Teatrali è stata raccolta una cifra pari a 18.800 euro.
Il risultato della vendita del libro “Coraggio di sole 3″ ha superato ogni aspettativa: più di 10.000 euro!

ATTIVITÀ 2005-2006

Grande raccolta fondi pro Mozambico: abbiamo raccolto 18.754 euro. Ringraziamo di cuore i nostri padrini, le nostre madrine e tutti gli artisti che, negli anni, hanno collaborato insieme con noi sostenendoci attraverso il loro assiduo impegno. Tra questi una particolare menzione va a Sergio Zecca (direttore artistico dei nostri laboratori), Marco Zadra, Massimiliano Bruno, Andrea Martella, Tiko Rossi Vairo, Alessio Manuali, Gabriella Graziani, Laura Iacobbi, Camilla Cuparo e Gianluigi Fogacci.